Feste di compleanno per bambini

image

Festa di compleanno di una bimbetta di tre anni. Loft enorme, riempito a stento da bambini, genitori e animazione. La musica, quella no, lo riempie tutto. All’ingresso un ragazzo su due trampoli altissimi sortisce l’effetto di fare intimamente terrorizzare dei bambini troppo piccoli per questo genere di divertimenti.
Due mamme parlano, una e’ la mamma della festeggiata: “Che figura! Siamo arrivati in ritardo perché Carletta era nervosissima! – “Si, figurati! Anche Paolino alla sua festa era nervosissimo, ti ricordi?”. Le guardo attonita, con la Pulcetta in braccio che non si staccherà’ da me se non quando i miei bicipiti avranno raggiunto il giusto grado di acido lattico da gustare l’indomani mattina.
Intanto il Tigre e’ comodamente seduto sul marciapiede davanti al loft assieme al padre, sicuro di aver raggiunto la posizione ideale per quel che deve sopportare: lontano dalla musica, lontano dal teatrino con quei pupazzi posseduti, lontano dai giochi di quella Biancaneve poco principesca che pretende che i bambini si divertano.
Sara’ che sono la madre di due alieni di tre e due anni, venuti dal pianeta Grohl, ma i miei figli non vogliono andare alle feste. Mi dicono proprio così: “Io alla festa di Carletta non ci voglio andare”. Per stanarli da casa e provare a vedere se, una volta li’, magari si divertono, ho dovuto prometter loro di passare, dopo, da un negozio di giocattoli dove avrebbero potuto prendere una cosina per ciascuno. Cosa ci sarà di educativo in tutto questo?
A parte lo scenario descritto prima, abbiamo visto: mamme vestite come ad un vernissage di Soho; papà armati di macchine fotografiche a immortalare momenti indimenticabili; baby sitter di tutte le nazionalità; bambini incollati alle gambe di uno dei due genitori; treenni immersi in una sessione di gioco con il telefono di mamma. Il momento più atteso per grandi e piccini, no, non è stato quello della torta, ne’ l’apertura dei regali, che non è la notte di Natale, ma la tanto agognata merenda.
Siamo tornati a casa, chi con tante riflessioni nella testa, chi stanco, chi contento per il suo giocattolino nuovo.
So che il Tigre, per il suo quarto compleanno, vorrebbe organizzare una festa nel giardino dei nonni con i compagnetti con i quali più gli piace giocare. E se li lasciassi semplicemente giocare?

Annunci

3 pensieri su “Feste di compleanno per bambini

  1. Ciao grazie del passaggio da me, non ti conoscevo. Sai anch’io ieri sono stata a una festa di compleanno di bimbi, loro si divertono niente da dire, ma ci sono alcuni aspetti di questi grandi feste con un organizzazione che dura settimane che non mi fanno impazzire. Un bacione grazie!

    Mi piace

    • Ciao Sandra, grazie per il tuo commento. Ho aperto il blog relativamente da poco e, in genere, ho opinioni un po’ difformi dalla maggioranza. Il rischio e’ quello di avere un blog alquanto irriverente. E’ vero, per fortuna, molti bambini si divertono alle feste, magari i più grandicelli o i più ignari, quelli non troppo abituati a chiedersi i perché delle cose. Meno male, altrimenti le povere mamme che si affannano a organizzare non avrebbero proprio nessuna soddisfazione al di la’ di quelle meramente esteriori.

      Mi piace

  2. Pingback: A proposito di cambiamenti | laprossimavoltamamma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...