Mindfulness e gioco con i bambini

image

E con senso di marcia contrario a quanto scrivevo nella mia presentazione, mi rendo conto adesso che non ha senso pensare a che madre sarei potuta essere se i bambini che mi sono ritrovata come figli avessero avuto un carattere diverso: meno oppositivo, meno anticonvenzionale, più bambino e meno cosciente.

Forse avrei potuto portarli con me ovunque, anche dal parrucchiere, avrei potuto iscriverli ai corsi più improbabili e ritrovarmi con tanto tempo libero. Li avrei fatti socializzare moltissimo e li avrei portati ogni giorno al parco o al mare fino al tramonto.

Ma loro amano la loro casa, i loro giochi. Amano litigare fra di loro e, più di tutto, amano giocare con me.

Quando mai tornerà questo tempo? Quando mai saranno così piccoli? Per quanto tempo ancora la Pulcetta mi chiederà di giocare alle amiche o agli esploratori che trovano un draghetto?

Magari avrei mille cose da fare in casa o vorrei essere a leggere un libro, un quotidiano, o a comperare qualcosa di necessario per loro, ma quando si sta con i bambini conviene farlo con il cuore e con la testa, vivendo il momento assieme a loro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...