Il loro papà e mio padre

Quando ascolto il loro papà giocare agli indiani, pur sapendo che, nell’altra stanza, lo aspetta una montagna di lavoro che gli farà tirare ancora una volta tardi la notte, penso a mio padre. Nei diciotto anni scarsi in cui abbiamo vissuto sotto lo stesso tetto, non ha mai giocato con me o con i miei fratelli. Che cosa buffa: prima non ci avevo mai pensato!

Quando vedo il loro papà che amoreggia con loro, sento sciogliermi di tenerezza e orgoglio per quello che io non ho avuto e che loro hanno.
Quando vedo il loro papà che li sgrida, autorevole e, dopo un po’, accomodante lo ammiro e lo rispetto perché mio padre non ci ha mai sgridati, neanche una volta: lasciava che fosse nostra madre a farlo. A lui non importava.

Quando vedo il loro papà, mio marito, che esce da scuola con uno di loro per la manina, per me è una gioia, perché ricorderanno che, quando poteva, il loro papà andava a prenderli a scuola.
Quando ascolto i loro viaggi fantastici, che poi sono delle lezioni di geografia camuffate, so che c’è un uomo che sta cercando di trasmettere le sue passioni ai propri figli.

Quando la sera si stende accanto a loro, so che c’è un papà che li veglia. Non soltanto la notte.

Quando il loro papà dice di voler passare il natale e il capodanno anche soltanto con la sua famiglia, perché tutta lì è la sua festa, penso ai natali senza mio padre. O ai capodanni in cui la famiglia lo prendeva in giro per fare allegria e tutti gli uomini lo alzavano in aria per esultanza, ballando e cantando che non avrebbe avuto più debiti per l’anno che entrava, fra coriandoli di vecchie cambiali stracciate.

Quando vedo il loro papà ridere e strappare baci e carezze e solletico, rido anch’io di una gioia intima.
E il cuore mi si riempie di nostalgia per qualcosa che so che esiste, ma che non ho mai provato.

Questo post partecipa al tema del mese di instamamme 

Annunci

10 pensieri su “Il loro papà e mio padre

  1. potrei sostituirrmia te perchè anche io ho vissuto la tua stessa situazione ….. mio papà con noi no c’è mai stato e ….. avevo promesso a mes tessa che il padre dei miei figlisarebbe stato un Padre vero e sono stata fortunata ad incontrare mo arito che fa di tutto come il tuo per essere un padre presente giocoso autrevole ma nellostesso tempo capace di dare abbracci coccole e quello che serve ai figli epr crescere sereni ….si litiga coni figli mapoi si fa pace …
    complimenti
    veroncia

    Mi piace

  2. Fai bene riflettere su quanto i tuoi figli avranno dal loro papà! E ognuno è quello che è anche grazie ai propri genitori. Ma ora tocca a noi fare del nostro megllio, per quanto possiamo. Perchè nessuno è perfetto, sia da figlio che da genitore. E ogni genitore ha bisogno ad un certo punto di sentire su di sè lo sguardo compassionevole del proprio figlio. Credo sia importante per entrambi. Grazie per queste belle parole.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...