Appuntamento con noi stesse

IMG_4567Qualche giorno fa ho scritto un post in cui dichiaravo di volermi prendere del tempo per me: poche ore o pochi attimi, durante il giorno o durante la settimana, per restare sola con me stessa, i miei pensieri e la mia persona.

Oggi, poi, su genitoricrescono ho letto il post di Silvietta: il tema del mese di aprile su genitoricrescono (un blog che ha davvero accompagnato la crescita della mia genitorialità e che, se non conoscete, vi consiglio di andare a visitare subito) è “Dormire”.

Silvietta, che ogni tanto scrive su genitoricrescono, è una persona che stimo non solo per quello che ha da dire, ma anche per il tono che utilizza per dirlo.
E nel post che ho letto oggi parla molto anche di tempo dedicato a se stessi.

Quello di cui parla Silvietta non è un modo particolare di riempire il tempo che i nostri figli e la vita quotidiana ci lasciano liberi: è semplicemente tempo CON se stessi.

Uscendo dal lungo periodo di accudimento a cui la maternità ci obbliga, sentiamo il bisogno affannoso di riprenderci noi stesse, tanto più quanto più ci siamo immerse nel ruolo di madre.

Allora nei rari momenti liberi leggiamo un libro, partecipiamo ad una lezione di pilates, ascoltiamo della musica, le più fortunate vanno al cinema o a prendere un aperitivo con le amiche.

E tutto questo è inebriante e piacevole e soddisfacente.

Ma quello che dimentichiamo troppo spesso è che, per riprendere davvero noi stesse, abbiamo prima di tutto bisogno di raccogliere i nostri pensieri sfilacciati da quattro, cinque o addirittura sei anni di maternità.

Chi sono io, ora, dopo questi sei anni? Sono ancora identica a quella che ero prima? E voglio ancora esserlo? E: cosa voglio adesso?

Ecco il primo momento tutto per noi che dovremmo ricercare: un appuntamento con noi stesse.

 

photo  credits: loretoidas  su Flickr

Annunci